sabato 28 marzo 2015

3 books, 3 topics

L'idea era di fare una TOP N. libri tra tutti quelli che ho letto finora, ma era un'impresa a dir poco ardua, che avrebbe significato mettere a confronto temi e generi molto diversi, per cui ho deciso di procedere per tematiche o affinità. In questo caso ho scelto tre libri che non hanno niente a che fare l'uno con l'altro - iniziamo bene - ma che in un certo senso possono essere associati a tre materie "scolastiche" e che, per qualche ragione, mi hanno lasciato qualcosa.

La cosa bella dei libri è che, oltre al fatto che siano ben scritti, che la storia sia efficace, etc, molto dell'opinione che ce ne si fa a riguardo, dipende dal momento in cui lo si legge, dalle risposte che si cercano in quel momento, se se ne cercano. 

Questi sono tre libri che, per i temi che affrontano, oltre ad essere piacevoli letture, mi hanno spiegato qualcosa:


CULTURA GENERALE | Memorie di una geisha, Arthur Golden

Interessante finestra sul mondo popolato da queste misteriose e affascinanti creature giapponesi, spesso male etichettate, per ignoranza, nella cultura occidentale. Tra tutti i romanzi che ho letto, è uno di quelli che ricordo più chiaramente. Trovo sia scritto molto bene, tanto che avevo quasi l'impressione di sentire la voce di Sayuri, mentre raccontava la sua vita. È una storia intensa, che regala molte emozioni diverse, legate alle varie vicende in cui incorre la protagonista, tra alti e bassi. 
Nel mondo delle geishe, tanto affascinante quanto intricato, regnano la rivalità e l'invidia, che incrinano i rapporti umani, e gli interessi economici, che muovono la giostra. L'unico modo per sopravvivere, in un mondo dominato dalla crudeltà, è seguire l'amore, che resta l'unico motivo per cui andare avanti, per cui lottare per cambiare il proprio destino...o per rincorrerlo. 
Mi è piaciuta molto anche la versione cinematografica, molto fedele al libro.


STORIA | La Storia, Elsa Morante 

Dovetti leggerlo al quinto liceo, ed è stato uno dei libri che più mi è rimasto nel cuore, tanto che mi sono ripromessa di rileggerlo. 
Romanzo storico, racconto realistico delle atrocità della Seconda Guerra Mondiale, vissuto da chi la guerra non la fa, ma la subisce. Struggente, intenso, duro e crudo. Con descrizioni molto precise, e la psicologia dei personaggi analizzata alla perfezione, ripercorre la storia di una famiglia, all'interno di quella serie di eventi che fanno la Storia dell'umanità, quella con la S maiuscola. 
Quello che sostanzialmente ne viene fuori, al di là delle vicende della famiglia di Ida, è una critica alla Storia, che assume le sembianze di un mostro inarrestabile e indifferente, che inevitabilmente colpisce chi è costretto a subirla, impotente. 


FILOSOFIA | Il mondo di Sofia, Jostein Gaarder

La storia della filosofia spiegata con la semplicità di cui solo Gaarder è capace. Anche questo letto ai tempi del liceo, dopo che la prof. di filosofia esordì iniziando la lezione facendoci leggere le prime pagine di questo libro. Io, non contenta ed estremamente curiosa, lo comprai e lo lessi, anche prima di studiare molti dei filosofi che vengono citati - ora dovrei effettivamente rileggerlo per fare un po' di ripetizione. Da lì in poi è stato amore per Gaarder. La vena filosofica è presente in tutti i suoi libri, ma questo è quello che, più degli altri, tiene insieme in maniera perfetta ed efficace diversi piani narrativi: un libro di filosofia, una sorta di giallo e un romanzo. L'obiettivo è evidentemente quello di stimolare il lettore a porsi domande e cercare risposte, a interrogarsi continuamente sulla propria esistenza, fino a prenderne coscienza.


Li conoscete? Li avete letti?

Se vi incuriosisce l'altro 98% della mia libreria, la trovate sia su Anobii che su Goodreads.

Nessun commento:

Posta un commento