giovedì 31 dicembre 2015

Recap 2015


Caro 2015,
sei stato un anno di dubbi e insicurezze, in larga parte ancora presenti. Un anno un po' confusionario, a tratti statico ed emotivamente piuttosto altalenante. Un anno di nuove consapevolezze e poche certezze, che lascia spazio a tante possibilità e soprattutto tanta voglia di crescere. 
Mi hai regalato un concerto imprevisto e improvvisato, in un'estate troppo afosa, le mie vacanze al mare, qualche notte insonne e qualche vaffanculo, ma anche due bei weekend in due belle città italiane. Da parte mia, c'è stato qualche primordiale tentativo di prendermi più cura di me, del mio corpo, di volermi più bene, come primo passo per prendere poi, finalmente e completamente, in mano la mia vita.

Ah, poi, tra una cosa e l'altra, è nato questo blog. 
 
Ma adesso, via l'agenda stracolma di ricordi, momenti, eventi e biglietti, e spazio a quella nuova, sottile e immacolata.

Ora, 2016, mi aspetto molto da te.

Nessun commento:

Posta un commento