venerdì 5 febbraio 2016

Done&Discovered | Gennaio 2016

Nuova rubrica, che prende il posto della vecchia GoodThings (che fa così 2015...), e che consterà del tipico post mensile in cui vi fornisco una - senza dubbio interessantissima e molto richiesta - sintesi del mio mese, con le cose che ho fatto, qualora degne di nota, e le varie ed eventuali scoperte.

Dunque: GENNAIO 2016

1 - Sissignore, ho finalmente provato questo famoso porridge di cui tutti parlano e che devi mangiare e fotografare almeno una volta nella vita perché se non lo fai non sei nessuno. Difatti, io ho accuratamente provveduto a postare su instagram la foto del mio porridge con granella di cocco e frutti rossi, cui aggiungo - in esclusiva per i miei lettori - quella del porridge al cacao in corso d'opera e ad opera finita, sempre ricoperto dalla granella di cocco e frutti rossi, stavolta essiccati.
L'ho molto apprezzato in entrambe le varianti e di certo lo sperimenterò con altri toppings.
Effettivamente sazia senza appesantire, e in inverno è fenomenale perché non si raffredda mai trattiene il calore benissimo, ma per la bella stagione proverò anche la versione fredda (già me lo vedo con le fragole e le scaglie di cioccolato, ad esempio).


2 - New entry nella mia make up bag - per non dire unico acquisto fatto coi saldi - è stato il Cream Crush Eyeshadow 05 di KIKO, un ombretto in crema argento-champagne con sottotono rosato, molto glitteroso e luminoso. L'ho comprato pensando di utilizzarlo nella prossima primavera/estate (previdente eh?) per quei trucchi veloci tipo ombretto, mascara e via, ma in realtà l'ho già sperimentato e promosso. La qualità e la resa sono ottime, esattamente come gli altri due colori della stessa linea che avevo acquistato all'inizio della stagione autunnale (e che vi avevo mostrato qui). A maggior ragione ora che sono a metà prezzo, meritano molto.

KIKO Cream Crush Lasting Colour 05

3 - Canzone-scoperta di Gennaio è un pezzo - pure vecchiotto - di Neffa, di cui ero all'oscuro ma con cui sono entrata in fissa dopo averla ballata in una milonga. Si chiama Passione, e risale al lontano 2007.



4 - Ho letto anche molti libri ultimamente, che per parlarne come si deve ho dovuto dedicare loro un post apposito, al quale vi rimando se interessati alle mie letture culturalmente valide.

5 - Ultimo ma non ultimo, ho scoperto l'esistenza di f.lux, un programmino in grado di regolare l'emissione della luce blu del monitor in relazione all'ora del giorno. Basta impostare la vostra posizione geografica, ed esso provvederà automaticamente, dopo il tramonto, ad apporre un filtro rosso sul monitor. Molto utile per chi trascorre le ore serali - per non dire notturne - al computer, perché oltre ad essere molto più riposante per gli occhi, allevia i disturbi del sonno dovuti alle suddette emissioni di luce fredda. Io uso sullo smartphone un'app con la medesima funzione, e la differenza effettivamente la percepisco, per cui cercavo qualcosa che avesse la stessa funzione sul monitor del pc. Ed ecco, l'ho trovata. E la condivido con voi perché ci tengo alla vostra salute.

Nessun commento:

Posta un commento