lunedì 3 agosto 2015

GoodThings | Luglio 2015


Inspiegabilmente, è volato anche Luglio. Quello che una volta per me era il mese del sole e del mare, dagli anni dell'università - e purtroppo anche quest'anno - è diventato ancora mese di città, costringendomi alle vacanze ad Agosto. E quindi si, mentre ora mi accingo finalmente a partire, vediamo cosa c'è stato di bello nel mese scorso.


La collanina è una new entry del mese di Luglio, presa da H&M al modico prezzo di 8€ circa. E' davvero semplicissima, ma carina perché comprende 8 ciondoli intercambiabili di colori diversi, quindi si abbina anche molto facilmente ad ogni outfit, senza troppe pretese.

Come avrete potuto capire dal post precedente, sono stata al concerto di Jovanotti a Napoli a fine mese, quindi inevitabilmente, la musica di Luglio per me è stata la sua. Ho ascoltato con più attenzione l'ultimo cd - magari a breve potrei farvi sapere cosa ne penso - e L'estate addosso, per me tormentone italiano indiscusso di quest'estate, a palla. ("Prima che il vento si porti via tutto, e che settembre ci porti uno strano odio verso questa canzone...")
Un altro pezzo che ho ascoltato parecchio è Can't feel my face di The Weeknd, pop puro, che potrebbe essere tranquillamente una canzone di Michael Jackson, o almeno, io ne sento tantissimo l'influenza.

Prodotto salva-estate, preferitissimo quest'anno come l'estate scorsa, il gel d'aloe vera. Al momento ho questo dell' Equilibra perché è quello che trovo più facilmente al supermercato, ma ce ne sono di diversi marchi, ugualmente validi. Il gel d'aloe è un idratante e antinfiammatorio naturale, utile tutto l'anno ma soprattutto in questa stagione, perché è lenitivo per la pelle scottata dal sole, ed è eccezionale anche contro le punture di zanzara. Inoltre, io lo uso anche come un normale gel per capelli: un prodotto 3 in 1, assolutamente irrinunciabile.

Intanto ho terminato la quarta stagione di OITNB - apprezzando tantissimo il finale e, ancora una volta, la bravura del cast - e il terzo e ultimo libro della serie 1Q84: il finale direi che non sorprende, ma non delude neanche, nel complesso è una lettura piacevole.


Nessun commento:

Posta un commento