giovedì 5 marzo 2015

GoodThings | Febbraio 2015

Febbraio è andato. Facciamo il punto della situazione. 
...Almeno, delle cose belle. Insomma, è ora di inaugurare la rubrica dei preferiti.


L'accessorio più usato, è sicuramente stato la mia sciarpona gialla, un must have contro il freddo di febbraio. L'ho fatta a mano - ma letteralmente a mano - con la cosiddetta tecnica dell'arm knitting, facile e veloce. Dopo aver cercato per mesi una sciarpa di un color simil-senape e non avendola trovata nei negozi, ho optato per il fai da te. E stavo già immaginando i pomeriggi seduta vicino a mia nonna perché mi insegnasse la nobile arte dei ferri, quando youtube - ormai fonte di tutorial che non vi verrebbe neanche in mente di cercare - è venuto in mio soccorso. Ci ho messo un po' a trovare la lana adatta, sufficientemente spessa e di un colore non molto comune, ma alla fine l'ho trovata qui, e insomma, il risultato è stato davvero soddisfacente.

Per quanto riguarda la musica, tralasciando Sanremo - col quale ho fatto il pieno di trash, che mi basta per tutto l'anno - e l'ultimo album della Ayane, di cui ho parlato qui, una canzone che ho ascoltato parecchio soprattutto nell'ultima metà del mese, complice il romanticismo di S.Valentino, è stata Thinking out loud, di Ed Sheeraan. Fosse uscita dieci anni fa, avrebbe rispecchiato pienamente i miei gusti musicali dell'epoca.

Nei numerosi sabati di freddo e pioggia invece, ho rivisto volentieri Gomorra - La Serie, ora che l'hanno trasmesso sulla Rai. Trovo che sia fatto bene, tanto da non sembrare una produzione italiana, e poi molte scene sono girate non lontano da dove vivo, e fa un certo effetto vederle in tv, in una serie che ha avuto un enorme successo, anche internazionale. Nel frattempo poi sono ricominciati anche The Walking Dead, che non perde di qualità, e Gotham, che in questa seconda parte della stagione mi sta convincendo più della prima.

Un libricino piccolo che ho letto questo mese, in poche ore, è Do the work, di Steven Pressfield. E' un libro di quelli "motivational": sostanzialmente sprona a non procrastinare, ad abbattere le barriere che talvolta noi stessi ci poniamo davanti e che usiamo come scusa per non portare avanti i progetti che abbiamo in mente, perché magari non ce ne sentiamo in grado. L'atteggiamento che invece il sig. Pressfield suggerisce è quello di "osare", uscire dalla propria comfort zone e lanciarsi, rischiare: fallo, prima che tu sia pronto a farlo. (e probabilmente se ho aperto questo blog è stata anche un po' colpa sua.)

Per la categoria beauty, mio compagno fedelissimo giorno e notte da più di un anno ormai è il burrocacao Nutri Labbra ai Quattro Burri di Erbolario. Non è propriamente economico, ma dura molto - se si scava per bene nel tubetto - ha un ottimo inci e una buona resa. Un altro prodotto che ho usato spesso il mese scorso, soprattutto quando ero di fretta o semplicemente non avevo voglia di truccarmi, è stato il rossetto Essence n.14 Adorable Matt, un rosso leggermente rosato, una sorta di lampone, molto brillante e sicuramente più adatto alla calda stagione, ma perfetto per dare un tocco di colore e un aspetto vagamente curato al viso, anche se siamo uscite di casa in fretta, senza neanche un filo di correttore.
Ultimo prodotto di categoria beauty, new entry del mese è stato lo smalto Pupa n.366, che ho comprato per ben 2€ all'outlet, e che infatti fa parte della collezione invernale dello scorso anno. E' un prugna molto scuro, quasi nero, che in inverno mi piace moltissimo sulle unghie corte.

Infine, un'app che ho iniziato a usare questo mese è Wunderlist. E' comoda per la gestione delle cose da fare e in generale delle liste, anche ad esempio di film da vedere, libri da leggere, etc. Mi piace moltissimo la grafica e ha la comodità di sincronizzazione immediata con tutti i dispositivi, per cui io la uso sia sul cellulare che sul pc e ho sempre tutto sotto controllo. E' disponibile sia su Google Play che su iTunes.

Nessun commento:

Posta un commento